• scorrimento1
  • Salvatore Carlucci Chirurgo Plastico Torino
  • Salvatore Carlucci Chirurgo Plastico Torino
  • Salvatore Carlucci Chirurgo Plastico Torino
parallax slider by cssSlider.com v1.9m
Medicina Estetica
Biorivitalizzazione
Botulino
Filler
Iperidrosi
Radiesse®
 
Chirurgia Estetica
Interventi Viso
Blefaroplastica
Lifting facciale
Lipofilling Viso
Otoplastica
Rinoplastica
Trapianto di Capelli
Interventi Seno
Chirurgia del Capezzolo
Ginecomastia
Lipofilling Seno
Mastopessi
Mastoplastica addittiva
Mastoplastica riduttiva
Interventi Corpo
Addominoplastica
Body lift
Brachioplastica
Gluteoplastica
Lifting interno cosce
Liposuzione
 
Ricostruzione del Seno
Il Lipofilling
La Chirurgia Oncoplastica
Ricostruzione con Protesi
Ricostruzione con Tessuto Autologo
Ricostruzione del Capezzolo
Simmetrizzazione dell'altra Mammella
 
Laser
Couperose e lesioni vascolari
Epilazione laser definitiva
Fotoringiovanimento
Le Cicatrici
Macchie
Resurfacing - Laser Frazionale
Rimozione dei tatuaggi
Chirurgia Estetica ► Ginecomastia
 
LA GIUSTA FORMA PER LA MAMMELLA MASCHILE

La ginecomastia è un eccessivo sviluppo della ghiandola mammaria maschile, che provoca un aspetto quasi femminile del seno.
Le cause possono essere diverse, a partire da un'anomalia della ghiandola mammaria, fino a disturbi ormonali o su base genetica; in questi casi il tessuto in eccesso è sia ghiandolare che adiposo.
Esiste però un’eventualità molto frequente, soprattutto in soggetti in sovrappeso, in cui l’aumento di dimensioni della mammella maschile non è dovuto alla ghiandola, ma soltanto al grasso; in questo caso si parla di “pseudoginecomastia”.

LA PIANIFICAZIONE
E’ possibile correggere la ginecomastia con un intervento, ma è necessario eseguire prima qualche indagine. Un’ecografia mostrerà quanto del volume è costituito da ghiandola e quanto da grasso, e questa informazione, unitamente alla visita del chirurgo, sarà fondamentale per scegliere il tipo di intervento più adatto.
In casi particolari sarà utile un dosaggio ormonale per stabilire la causa dell’anomalia.

L’INTERVENTO

A meno di casi particolari (per esempio ginecomastie date dall’assunzione di alcuni farmaci), l’unica soluzione alla ginecomastia è la correzione chirurgica.
L’obiettivo dell’operazione è di ridurre il volume delle mammelle e ridare un aspetto maschile al torace.
A seconda delle dimensioni, l’intervento può essere eseguito in anestesia locale con sedazione o in anestesia generale.
Nei casi di pseudoginecomastia, ovvero quando bisogna asportare solo tessuto adiposo, è sufficiente eseguire una liposuzione dell’area interessata; nella ginecomastia vera invece, in cui bisogna asportare sia grasso che ghiandola mammaria, alla liposuzione si assocerà una piccola incisione per togliere il nodo ghiandolare al di sotto dell’areola e del capezzolo.

DOPO L’INTERVENTO
La ripresa delle normali attività è molto rapida. Dopo l’intervento andrà comunque indossata per 3 settimane una fascia elastica che favorisce l’adattamento della pelle al nuovo volume del torace.
 
 
25/01/2014
La liposuzione, perchè si fa e cosa comporta
27/03/2014
Chirurgia Plastica. L'estate sta arrivando!
15/05/2014
Parliamo di ADDOMINOPLASTICA
Home
Salvatore Carlucci

Chirurgia estetica
Medicina estetica
Laser
Contatti
News e curiositá
C.so Massimo D'Azeglio, 53 - 10126 Torino
P.iva 09334820017
+39 011.6.308.309
info@chirurgoesteticotorino.com

design and hosted by MOOD