• scorrimento1
  • Salvatore Carlucci Chirurgo Plastico Torino
  • Salvatore Carlucci Chirurgo Plastico Torino
  • Salvatore Carlucci Chirurgo Plastico Torino
parallax slider by cssSlider.com v1.9m
Medicina Estetica
Biorivitalizzazione
Botulino
Filler
Iperidrosi
Radiesse®
 
Chirurgia Estetica
Interventi Viso
Blefaroplastica
Lifting facciale
Lipofilling Viso
Otoplastica
Rinoplastica
Trapianto di Capelli
Interventi Seno
Chirurgia del Capezzolo
Ginecomastia
Lipofilling Seno
Mastopessi
Mastoplastica addittiva
Mastoplastica riduttiva
Interventi Corpo
Addominoplastica
Body lift
Brachioplastica
Gluteoplastica
Lifting interno cosce
Liposuzione
 
Ricostruzione del Seno
Il Lipofilling
La Chirurgia Oncoplastica
Ricostruzione con Protesi
Ricostruzione con Tessuto Autologo
Ricostruzione del Capezzolo
Simmetrizzazione dell'altra Mammella
 
Laser
Couperose e lesioni vascolari
Epilazione laser definitiva
Fotoringiovanimento
Le Cicatrici
Macchie
Resurfacing - Laser Frazionale
Rimozione dei tatuaggi
Blefaroplastica
 
SCHEDA INTERVENTO
Anestesia
locale + sedazione
Durata
45' - 90'
Degenza
NO
Medicazioni
2
Lavoro
7 giorni
Sport
7 giorni
UNA PICCOLA CHIRURGIA PER UNO SGUARDO GIOVANE E RIPOSATO

L’eccesso di cute delle palpebre e le borse sotto gli occhi danno un aspetto stanco allo sguardo e spesso sono il primo segno dell’invecchiamento del viso.
La blefaroplastica è un intervento che consente di asportare la cute in eccesso a livello delle palpebre e di eliminare o ridistribuire il grasso che forma le borse. Il risultato finale è un aspetto più riposato, fresco e giovanile.
Le cicatrici sono generalmente invisibili. Nella palpebra superiore sono nascoste in gran parte nel solco che si forma all’apertura dell’occhio; nella palpebra inferiore la cicatrice si trova subito al di sotto delle ciglia e sporge lateralmente per qualche millimetro.

PIANIFICAZIONE DELL’INTERVENTO

La visita preoperatoria è molto importante perché consente al chirurgo di valutare la situazione locale ed indicare il tipo di intervento più adatto, spiegando quali aspetti saranno corretti e quali invece rimarranno inalterati.
Nella pianificazione della blefaroplastica superiore è necessaria un’attenta analisi della zona orbitaria per capire se il problema è causato solo da un eccesso di pelle o se ci sono altre anomalie; spesso infatti alla blefarocalasi (piega di pelle della palpebra superiore) si aggiunge la cosiddetta ptosi del sopracciglio, cioè un abbassamento della parte laterale del sopracciglio che rende l’occhio stanco e invecchiato.
Progettando una blefaroplastica inferiore bisogna invece capire se il problema è solo di borse, o se c’è un eccesso di pelle, o un’occhiaia da riempire. Tutte queste condizioni influiranno sulle tecniche che saranno utilizzate nell’intervento.

L’INTERVENTO
L’intervento si effettua in anestesia locale, a volte con sedazione, soprattutto se si interviene contemporaneamente sulle palpebre superiori ed inferiori.

BLEFAROPLASTICA SUPERIORE
Le incisioni vengono eseguite in modo che la cicatrice finale ricada nel solco naturale che si forma all’apertura della palpebra; in questo modo non rimarrà praticamente segno dell’intervento. Attraverso queste incisioni si asporta la pelle in eccesso, si modella il muscolo sottostante e quando serve si asporta il grasso in eccesso. L’intervento si conclude con la chiusura delle incisioni con punti molto sottili.
La medicazione consiste in dei piccoli cerotti ed un impacco freddo.

BLEFAROPLASTICA INFERIORE

L’incisione viene fatta immediatamente al di sotto delle ciglia. Tramite questa si accede alle borse di tessuto adiposo della palpebra inferiore, che vengono asportate. Tramite lo stessa incisione è possibile ridurre la pelle in eccesso.Alla fine si applicano dei punti di sutura molto sottili. Anche in questo caso la medicazione consiste in piccoli cerotti ed un impacco freddo.
In alcuni casi, prevalentemente in persone giovani con un problema esclusivamente di borse, è possibile asportare il grasso in eccesso da un’incisione che viene effettuata all’interno della palpebra (blefaroplastica transcongiuntivale) evitando qualsiasi cicatrice visibile.

DOPO L’INTERVENTO
Il ritorno a casa può avvenire immediatamente o dopo qualche ora. Nei primi giorni le palpebre potranno essere lievemente gonfie. Spesso si formano dei lividi che scompaiono in 7-10 giorni.
 
 
25/01/2014
La liposuzione, perchè si fa e cosa comporta
27/03/2014
Chirurgia Plastica. L'estate sta arrivando!
15/05/2014
Parliamo di ADDOMINOPLASTICA
Home
Salvatore Carlucci

Chirurgia estetica
Medicina estetica
Laser
Contatti
News e curiositá
C.so Massimo D'Azeglio, 53 - 10126 Torino
P.iva 09334820017
+39 011.6.308.309
info@chirurgoesteticotorino.com

design and hosted by MOOD